Patologia anca

Patologia anca

Alluce valgo Roma

L’anca è un’articolazione complessa e delicata, fondamentale per la deambulazione. Quando si ammala, anche le azioni più semplici come camminare o sedersi diventano difficili. Le patologie più frequenti sono artrosi, condropatia, necrosis e lussazioni.

Patologie dell’anca

Le patologie dell’anca che possono richiedere un intervento chirurgico includono:

  • Artrosi dell’anca: patologia degenerativa dell’articolazione dell’anca.
  • Osteonecrosi della testa del femore: patologia che colpisce la testa del femore, causando la morte delle cellule ossee.
  • Artrite reumatoide: malattia autoimmune che colpisce le articolazioni.
  • Frattura dell’anca: lesione ossea dell’articolazione dell’anca.

 

Diagnosi delle patologie dell’anca

La diagnosi delle patologie dell’anca prevede l’utilizzo di diverse tecniche diagnostiche, tra cui:

  • Anamnesi: indagine conoscitiva sui precedenti fisiologici e patologici di un paziente, redatta dal medico e finalizzata al riconoscimento della malattia.
  • Esame obiettivo: valutazione della mobilità articolare e osservazione di eventuali rigonfiamenti a livello dell’anca.
  • Radiografia: esame diagnostico che utilizza i raggi X per visualizzare l’articolazione dell’anca e rilevare eventuali anomalie.
  • Risonanza magnetica: esame diagnostico che utilizza un campo magnetico per produrre immagini dettagliate dell’articolazione dell’anca.
  • Ecografia: esame diagnostico che utilizza gli ultrasuoni per visualizzare l’articolazione dell’anca e rilevare eventuali anomalie.

Le patologie dell’anca che possono richiedere un intervento chirurgico includono l’artrosi dell’anca, l’osteonecrosi della testa del femore, l’artrite reumatoide e la frattura dell’anca. La scelta della tecnica chirurgica dipende dalla gravità della patologia e dalle caratteristiche del paziente. In generale, la diagnosi precoce delle patologie dell’anca è fondamentale per un trattamento adeguato e per prevenire il peggioramento della patologia.

 

Trattamenti per le patologie dell’anca

Esistono diversi trattamenti per le patologie dell’anca, tra cui:

  • Terapia farmacologica: utilizzo di farmaci antinfiammatori per alleviare il dolore e ridurre l’infiammazione.
  • Fisioterapia: esercizi specifici per migliorare la mobilità dell’articolazione e rafforzare i muscoli.
  • Chirurgia: intervento chirurgico per la sostituzione dell’articolazione danneggiata con una protesi d’anca.
  • Infiltrazioni: tecnica poco invasiva che prevede l’utilizzo dell’ecografo per infiltrare l’articolazione dell’anca con farmaci o dispositivi medici.

Le patologie dell’anca che possono richiedere un intervento chirurgico includono l’artrosi dell’anca, l’osteonecrosi della testa del femore, l’artrite reumatoide e la frattura dell’anca. La scelta della tecnica chirurgica dipende dalla gravità della patologia e dalle caratteristiche del paziente.

La diagnosi precoce delle patologie dell’anca è fondamentale per un trattamento adeguato e per prevenire il peggioramento della patologia. In caso di sintomi persistenti, è importante rivolgersi a uno specialista per una diagnosi accurata e un trattamento adeguato.

L’intervento chirurgico all’anca prevede la sostituzione dell’articolazione danneggiata con una protesi d’anca. La scelta della tecnica chirurgica dipende dalla gravità della patologia e dalle caratteristiche del paziente.

Dopo l’intervento di protesi d’anca, è necessario seguire un percorso di riabilitazione che prevede esercizi specifici per recuperare la mobilità dell’articolazione e riprendere gradualmente le normali attività quotidiane. In generale, la protesi d’anca è un intervento chirurgico sicuro ed efficace che consente di ripristinare la funzionalità dell’articolazione dell’anca e di migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Cura delle patologie dell’anca

Per curare in modo definitivo queste problematiche invalidanti dell’anca, l’équipe di ortopedici dell’Arthro Surgery Group di Roma, diretta dal Prof. Wolfram Thomas, mette a disposizione la grande esperienza maturata a livello internazionale nel trattamento delle malattie dell’anca.

Grazie all’utilizzo delle più moderne tecniche chirurgiche e riabilitative, è possibile intervenire su tutte le principali patologie: dalla ricostruzione dell’anca con protesi, alla cura delle necrosi ossee con trapianto di cellule staminali, fino alla fisioterapia riabilitativa personalizzata.

Presso la Casa di Cura Karol Wojtyla Hospital, struttura d’eccellenza dotata delle migliori attrezzature, il Prof. Thomas e la sua équipe eseguono questi trattamenti all’avanguardia in massima sicurezza, riducendo al minimo il trauma chirurgico.

I vantaggi sono notevoli: grazie all’esperienza del team medico è possibile intervenire con precisione sulle varie patologie dell’anca, eliminando il dolore, ripristinando la funzionalità articolare e la capacità di deambulare correttamente nel più breve tempo possibile.

Insomma, se soffri di problemi all’anca non devi più convivere con il dolore e le limitazioni: l’Arthro Surgery Group dispone del know-how e della tecnologia per curarti al meglio.

Chiedi subito un consulto con il Prof. Thomas per identificare il percorso di cura più adatto al tuo caso. Contattando il numero 06.6571541 potrai prenotare una visita specialistica e ritornare presto in piena forma.

Nome e cognome (richiesto)

Indirizzo email (richiesto)

Oggetto

Messaggio

Accetto tutte le condizioni di seguito indicate
La scrivente fornisce, di seguito, le informazioni riguardanti l’utilizzo dei dati personali da Lei rilasciati attraverso la compilazione di questo form, in osservanza alle norme di cui al Regolamento UE 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (noto anche come GDPR). I dati concernenti la Sua persona, da Lei spontaneamente forniti tramite la compilazione di moduli informatici, vengono raccolti esclusivamente per consentire il contatto con l’azienda e, eventualmente, eseguire il contratto con Lei concluso. Il conferimento, da parte Sua, dei dati in parola ha natura facoltativa; il suo eventuale rifiuto, tuttavia, non ci permetterà di fornirLe il prodotto/servizio da Lei richiesto (potenzialmente esponendoLa a responsabilità per inadempimento contrattuale) e, comunque, di evadere la Sua richiesta. All’interno della nostra struttura potrà venire a conoscenza dei dati solo il personale incaricato di effettuare operazioni di trattamento dei dati stessi, sempre per le citate finalità. Le ricordiamo inoltre che, facendone apposita richiesta al titolare del trattamento, potrà esercitare tutti i diritti previsti dagli articoli da 15 a 22 del predetto Regolamento UE, che Le consentono, in particolare, la facoltà di chiedere l’accesso ai dati personali e di estrarne copia (art. 15 GDPR), la rettifica (art. 16 GDPR) e la cancellazione degli stessi (art. 17 GDPR), la limitazione del trattamento che La riguardi (art. 18 GDPR), la portabilità dei dati (art. 20 GDPR, ove ne ricorrano i presupposti) e di opporsi al trattamento che La riguardi (artt. 21 e 22 GDPR, per le ipotesi ivi menzionate e, in particolare, al trattamento per finalità di marketing o che si traduca in un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano, ove ne ricorrano i presupposti). Le ricordiamo, altresì, il Suo diritto, qualora il trattamento sia basato sul consenso, di revocare detto consenso in qualsiasi momento, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca; per fare ciò, può disiscriversi in ogni momento sul sito, utilizzando l’apposito link presente in calce ad ogni comunicazione commerciale ricevuta, oppure contattando il titolare del trattamento ai recapiti pubblicati sul sito stesso. La informiamo, inoltre, del diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, quale autorità di controllo operante in Italia, e di proporre ricorso giurisdizionale, tanto avverso una decisione dell’Autorità Garante, quanto nei confronti del titolare del trattamento stesso e/o di un responsabile del trattamento.